Registrati

Aprile 12, 2019

Frigoriferi e Congelatori

Come avere il meglio dal tuo frigorifero in due pratiche mosse

Il primo elemento da tenere sotto controllo per avere una perfetta resa del vostro frigo è dunque la sua bassa temperatura. Operare sul termostato per regolare la sua temperatura basta semplicemente regolare la temperatura che dovrebbe essere impostata a circa 3-4 °C, mentre quello del congelatore fra i -15 °C e i -18 °C.

Un altro fattore che può incidere sulla temperatura del vostro frigorifero sono le guarnizioni, se queste sono deteriorate il frigorifero fa più fatica a mantenere la temperatura bassa, sprecando energia.

Per capire se le guarnizioni funzionano bene, basta semplicemente porre un foglio di carta tra la chiusura del frigo e lo sportello, quindi chiudere lo sportello.

  • Se tirando il foglio di carta una volta chiuso lo sportello questo non viene via allora le guarnizioni stanno facendo bene il loro lavoro.
  • Se invece il foglio viene via con facilità le guarnizioni non chiudono ermeticamente il frigo causando perdita di freddo.

È il caso allora di sostituirle, infatti oltre a uno spreco di energia, se il frigorifero non funziona correttamente alcuni cibi possono andare a male prima del previsto causando inutili sprechi.

Secondo, mantenere sempre il frigorifero pulito. Questo significa sia all’interno che all’esterno.
Se trovi acqua in eccesso all’interno del frigo, allora molto probabilmente il tubo di scarico dell’acqua è otturato.
Facendo passare dell’acqua e bicarbonato (un naturale antibatterico) puoi provare a eliminare piccoli detriti che compromettono il funzionamento del tubo di scarico.

È importante non solo pulire all’interno il proprio frigorifero ma anche all’esterno, polvere e sporcizia possono compromettere il corretto funzionamento delle parti che alimentano l’elettrodomestico.
Assicurati che le spire del condensatore (la parte metallica nel retro del frigo) sia pulita e che dietro l’elettrodomestico ci sia un’adeguata circolazione dell’aria. Ricordati che il frigo viene alimentato da una resistenza che può surriscaldarsi e diminuire le prestazioni del vostro elettrodomestico.

Hai notato qualche altra piccola disfunzione del tuo apparecchio ?

chiama il nostro tecnico per una consulenza 338-4847968 (servizio attivo nella provincia di Bergamo)

Aprile 12, 2019

Forno elettrico e gas

se il forno parlasse…….

“Puliscimi per favore”

Sapevi che pulire a fondo il forno è uno dei compiti più difficili in casa?
Se dedichi del tempo per pulire il tuo forno in maniera appropriata, di certo ti ringrazierà. Perché? Un forno pulito impiega meno tempo per raggiungere la giusta temperatura, e cosa più importante: i residui e lo sporco rimasti nel forno possono far assumere ai tuoi piatti un sapore e un odore diverso da quello che ti aspetti. Il tuo calendario nelle pulizie varia di certo dall’uso che ne fai, ma sarebbe consigliabile una pulizia settimanale. Troppo spesso? Certo non è sempre semplice fare tutto ciò che si desidera. Allora è meglio porsi degli obiettivi più realistici, come dare una semplice “spolverata” settimanale e una pulizia più a fondo una volta al mese.

Non deve essere una pulizia troppo elaborata, tutto quello che serve è il cosiddetto Il Super Trio Annienta Grasso, oppure semplicemente con un anticalcare, un detergente e un panno.

“Aggiustami per favore”

Quello a cui l’anticalcare e il detersivo insieme non possono rimediare, può essere semplicemente sostituito. Se hai completamente ignorato gli scongiuri del tuo forno per essere pulito, da adesso alcune delle sue componenti richiedono ben più di una semplice pulizia. Ignorando il suo grido “Puliscimi ti prego” assisterai a tremende conseguenze. Ad esempio, il tuo forno potrebbe impiegare davvero tanto per riscaldarsi o non raggiungere mai la giusta temperatura. Questo potrebbe significare che ha raggiunto una certa età oppure che alcune delle sue parti ha subito danni irrimediabili. Spesso la causa del problema è facilmente identificabile attraverso il manuale d’uso, controlla il termostato la ventola l’interruttore Quando ti rendi conto di cosa sta affliggendo il tuo forno, vedrai che molte di queste parti sono semplici da sostituire.

“Equipaggiami per favore”

Siamo onesti, ti ha servito a lungo e bene, perciò dotarlo di qualche accessorio è alquanto giusto, se lo merita. Sarai il primo ad apprezzare dei vantaggi di una tegliaantigraffio e di una Griglia nuova quando dovrai preparare il pranzo per tutta la famiglia.

E fai un uso maggiore del tuo forno, hai mai pensato a pietra refrattaria Grazie a piccole modifiche il tuo forno può davvero sorprenderti.

Aprile 12, 2019

Lavastoviglie e Lavapiatti

1: Oggetti in Legno

Regola numero uno: evita di lavare oggetti in legno in lavastoviglie! Se hai spatole, cucchiai, piatti, ciotole oppure taglieri in legno ricorda semplicemente: il legno (anche se trattato) non va messo in lavastoviglie.
Perché? L’acqua calda e la pressione del lavaggio hanno un effetto negativo sul legno, può gonfiarsi e formare delle crepe. Ma c’è di più, se alcuni pezzetti o schegge di legno si dovessero staccare potrebbero danneggiare la lavastoviglie.Quindi meglio evitarlo!

2: Piatti e posate con residui di cibo

Sembra sciocco dare una sciacquata ai piatti prima di metterli in lavastoviglie, ma non lo è affatto. Rimuovere dalle padelle, dai piccoli utensili i residui di cibo aiuta a far durare più a lungo questo elettrodomestico.
Perché? I residui possono rimanere in circolo nell’apparecchio anche durante i lavaggi successivi, rischiando di intasare i filtri e creare così fuoriuscite. Quando nella lavastoviglie i resti di cibo circolano per diversi lavaggi è facile capire come la propagazione di batteri viene favorita. Molte lavastoviglie hanno un filtroche cattura qualsiasi residuo prima che vada ad intasare l’apparecchio, ma non dimenticare di pulirlo regolarmente e in caso sostituito.

3: Coltelli e Lame speciali

Se pensavi che i coltelli siano fuori rischio dai lavaggi in lavastoviglie sei purtroppo in errore. Perché? Le lame particolarmente affilate rischiano di rovinarsi durante i lavaggi in lavastoviglie e se composte da ceramiche o laccate possono perdere la loro lucentezza o smaltatura. Quindi se tieni ai tuoi coltelli (quelli da chef in particolar modo) lavali a mano.

4: Alcuni Metalli e Posate in Plastica

Pensi stiamo esagerando? Forse sembrerà troppo ma anche le pentole in ferro e in ghisa non devono essere lavate in lavastoviglie. Anche altri materiali non sono adatti alla lavastoviglie: è il caso delle posate in plastica, di piatti in alluminio, dell’ottone, del rame e dello stagno.
Perché? Il metallo potrebbe cambiare colore e le alte temperature potrebbero fondere e alterare la forma delle posate in plastica. Controlla sulla confezione delle posate se possono messe in lavastoviglie, molti tipi vengono ideati appositamente.

5: Servizi Antichi e in Porcellana

L’ironia della sorte vuole che la lavastoviglie sia stata proprio inventata per lavare accuratamente un servizio in porcellana che secondo l’inventrice (Josephine Cochrane) non era lavato adeguatamente dagli inservienti. Ma questo apparecchio nel tempo è diventato più potente e innovativo a tal punto da essere inadatto a questi tipi di lavaggi. Quindi se hai delle stoviglie, posate o qualunque oggetto di antiquariato dovresti evitare di lavarli in lavastoviglie. Il mulinello dentro la lavastoviglie ruota continuamente, pensa se dovesse colpire e scheggiare uno dei tuoi preziosi piatti!

6: Cristallo

Solitamente il vetro non ha problemi ad essere lavato in lavastoviglie ma il cristallo richiede un occhio di riguardo. Perché? Il cristallo è molto più delicato del vetro, oltre che prezioso. Gli sbalzi di temperatura della lavastoviglie sono veramente pericolosi per il cristallo. Però ricorda, se urli di soddisfazione dopo averli lavati a mano sarà inutile, il vero cristallo è sensibile anche all’urto delle onde del suono.

7: Padelle Antiaderente

La padella antiaderente è utile e facile da usare, grazie ad essa sei un cuoco migliore. Usarla è davvero un piacere, soprattutto se puoi lavarla in lavastoviglie. Beh niente di più sbagliato. Perché? La lavastoviglie è troppo aggressiva con i particolari materiali (e i loro rivestimenti) di cui sono composte le padelle antiaderente. Se ti stessi chiedendo perché la tua nuova padella non è più antiaderente come prima allora non metterla più in lavastoviglie.
Tra l’altro: sarebbe meglio non lavarle nemmeno a mano! Il meglio sarebbe pulirle con sale e poi risciacquarle con acqua tiepida.

8: Thermos

È evidente, questa lista è così lunga che ti stai chiedendo perché mai hai comprato una lavastoviglie. Dobbiamo aggiungere un ultimo oggetto però, il tuo caro thermos. Ti consigliamo sempre di verificare nella confezione la possibilità di lavarlo in lavastoviglie.
Perché? Lo strato isolante può deteriorarsi a causa dell’acqua calda che viene immessa dentro. Oggigiorno, sempre più thermos sono resistenti alla lavastoviglie, quindi per sicurezza controlla la descrizione del produttore.

Codici di errore Lavastoviglie Bosch

La tua lavastoviglie Bosch mostra un codice o messaggio di errore e tu probabilmente già sai di cosa si tratta. Ma dov’è quel libro? Cosa significa quel codice? Noi di RicambiGiusti.it vogliamo aiutarvi fornendo una panoramica dei principali degli errori che la tua lavastoviglie Bosch potrebbe mostrare.

Codici di errore Lavastoviglie Bosch

Codice di errore     Malfunzionamento o allerta.
E00 / E0 Rapporto (test) generale, o una combinazione degli errori sottostanti.
E01 / E1 Errore di riscaldamento. Se il livello dell’acqua è troppo basso, il componente di riscaldamento potrebbe non riscaldare adeguatamente, controlla quindi il livello dell’acqua. Se questo è ok, probabilmente il problema è relativo al pulsante flussostato o al riscaldamento.
E02 / E2 Malfunzionamento del sensore della temperatura. Sostituire il sensore.
E03 / E3 Lavastoviglie non carica l’acqua.
E04 / E4 Microinterruttore lavastoviglie difettoso. Il microinterruttore si trova sul fondo della lavastoviglie; spegnere la macchina per evitare pericolose anomalie.
E15 Mancanza d’acqua nella lavastoviglie. Assicurarsi che non si tratti di un banale errore inclinando la lavastoviglie premendo contemporaneamente il pulsante di accensione in modo che l’errore venga cancellato. Se il problema non viene risolto, si consiglia di contattare uno specialista.
E16 Malfunzionamento relativo alla valvola di aspirazione della lavastoviglie. Assicurarsi che l’ingresso della valvola di aspirazione sia chiuso e bloccato. In caso contrario, probabilmente deve essere sostituita.
E20 Interferenza pompa di circolazione. Aggiustare lo scorrimento o sostituire la pompa.
E22 Filtro intasato o sporco. La lavastoviglie evidenzia acqua nel filtro che provoca un blocco. Pulire il filtro o, se necessario, sostituirlo con uno nuovo per lavastoviglie Bosch.
E24 L’acqua non drena correttamente. controllare pompa e tubi di scarico
E25 Pompa di scarico bloccata o non fissa. Controllare che la pompa ruoti regolarmente e liberamente. Spingere il coperchio della pompa di scarico e i filtri della lavastoviglie con fermezza.
E27 Voltaggio troppo basso. Controllare il voltaggio. Potrebbe anche trattarsi di un problema elettrico della lavastoviglie Bosch e sarebbe necessario rivolgersi ad un tecnico.
E28 Interferenza nel sensore torbidita. Controllare e sostituire il sensore se necessario.
E31 Malfunzionamento pompa di calore. Controllare e sostituire la pompa di calore della lavastoviglie. Con una minima conoscenza è possibile determinare se il problema è nella parte bassa o nell’elemento di riscaldamento, quindi riparare o sostituire la parte danneggiata.
F Malfunzionamento. La lavastoviglie non carica l’acqua.


Non trovi quello di cui hai bisogno? Contatta il nostro tecnico al 338-4847968 (servizio attico per la provincia di Bergamo)

Aprile 11, 2019

Lavatrici! Lavaciugatrici

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più utilizzati all’interno della casa.
Ai nostri giorni infatti sarebbe impensabile poter gestire il bucato senza l’aiuto di questo importante strumento.

Manutenzione straordinaria della lavatrice

Allo stesso tempo, però, la lavatrice è soggetta ad usura per l’utilizzo frequente e può subire danni anche rilevanti a causa dei prodotti chimici impiegati per lavare gli indumenti e per il calcare che, presente nell’acqua spesso in quantità elevate, si deposita su alcune parti funzionali dell’apparecchio.

Per questo motivo, una buona manutenzione della lavatrice è necessaria per conservarne il corretto funzionamento.

Manutenzione ordinaria della lavatrice

Come già accennato, la lavatrice può guastarsi o comunque non funzionare correttamente a causa del calcare che va a depositarsi su alcuni degli elementi interni come la pompa, la resistenza ed i tubi, provocando malfunzionamento o corrosioni.
Anche i detergenti utilizzati per lavare gli indumenti possono lasciare dei residui che danneggiano, col tempo, alcune parti funzionali dell’elettrodomestico.

I problemi relativi al deposito di calcare possono essere prevenuti applicando, per esempio, dei dispositivi anticalcare direttamente al rubinetto della lavatrice.
Lavatrice classica
Questi dispositivi agiscono trasformando o tenendo sospesi i cristalli di carbonato di calcio, impedendone così il deposito e di conseguenza le incrostazioni all’interno della lavatrice.

La Maic offre ad esempio un sistema di trattamento del calcare che trasforma il carbonato di calcio in cristalli amorfi, impedendone così il deposito.

Esistono poi dispositivi a base di magneti che, grazie al campo magnetico creato, riescono a rompere i cristalli di carbonato di calcio trasformandoli in aragonite che si disperde poi con il flusso dell’acqua.
La Electrolux produce e vende dispositivi anticalcare magnetici, completamente ecologici e all’insegna del risparmio energetico.

La Sinergroup offre invece un filtro anticalcare a base di sali di polifosfato, economico e facile da installare, che garantisce un’alta protezione dalle incrostazioni di calcare.

Un buon metodo naturale per evitare che si formino incrostazioni, è quello di aggiungere ai lavaggi, insieme al detersivo direttamente nella vaschetta, un cucchiaio di una sostanza anticalcare come ad esempio l’aceto bianco il bicarbonato di sodio oppure, in alternativa, dell’acido citrico.

Tutte e tre le sostanze, oltre a costituire degli anticalcare molto efficaci, contribuiscono ad igienizzare e a disinfettare il bucato.
Inoltre, molto utile per disincrostare e allo stesso tempo igienizzare l’intera lavatrice è eseguire un ciclo igienizzante.
Resistenza della lavatrice
Questo, si effettua facendo compiere alla lavatrice un lavaggio a vuoto a novanta gradi, ovvero senza biancheria all’interno dell’apparecchio, versando nella vaschetta o nel cestello usando la pallina da lavaggio, due bicchieri di aceto bianco o in alternativa centocinquanta grammi di acido citrico o di varecchina, a seconda dell’efficacia desiderata.

La varecchina ovviamente sarà da preferire per un’azione igienizzante molto più profonda. Per una manutenzione completa della lavatrice, bisognerà poi provvedere alla pulizia periodica di alcuni suoi componenti molto importanti.


La vaschetta del detersivo, ad esempio, andrà pulita con bicarbonato di sodio disciolto in acqua, aiutandosi con un vecchio spazzolino da denti per grattare via residui di detersivo e di sporco.

Anche la pulizia del filtro è molto importante in quanto eventuali depositi possono compromettere il corretto funzionamento della lavatrice.
Nell’estrarre il filtro, è ovviamente consigliato mettere sotto un secchio capiente per evitare allagamenti.
Per evitare la formazione di muffe all’interno del cestello, è poi consigliato non chiudere mai del tutto l’oblò al termine del lavaggio, lasciando così arieggiare per un po’ l’interno della lavatrice.

Bicarbonato di sodioInfine, attenzione alla temperatura del lavaggio. I cicli a basse temperature, che non superano i quaranta gradi, favoriscono infatti la formazione di incrostazioni ed il proliferare di microrganismi dannosi.

Questo perché i lavaggi a basse temperature hanno una durata molto breve che spesso non supera la mezz’ora, per cui detersivi e ammorbidenti hanno poco tempo per sciogliersi del tutto favorendo le incrostazioni.

I microrganismi che vengono liberati durante i lavaggi, poi, vengono eliminati solitamente ad una temperatura media di novanta gradi.
Per questo, durante i lavaggi a basse temperature, i batteri riescono ad annidarsi all’interno della lavatrice, e una volta raggiunta una certa stratificazione vengono rilasciati durante durante il lavaggio e si depositano sugli indumenti sotto forma di piccole macchie nere.


Manutenzione straordinaria della lavatrice
ogni 3 mesi eseguire un lavaggio A VUOTO sul cotone a 90 gradi aggiungendo nel cesto circa mezzo bicchiere di candeggina con una pallina bucato. Questa operazione igienizza e toglie sgradevoli odori

affinché la lavatrice non subisca danni durante il suo funzionamento, bisognerà assicurarsi che si trovi posizionata in piano. Questa posizione infatti evita che l’elettrodomestico sobbalzi durante il lavaggio e si danneggi al suo interno.

1. Attenzione alle Cerniere

Le cerniere e le zip dei vestiti possono creare danni alla tua lavatrice. Quando le zip rimangono aperte, con il lavaggio possono rovinare la parte interna del cestello e graffiare il vetro dell’oblò. Lo stesso vale per tutti quei vestiti con accessori in metallo, soprattutto se appuntiti, compresa la tua giacca preferita. Inoltre fare attenzione alle zip può preservare i tessuti dei tuoi capi che potrebbero essere lacerati da queste parti metalliche.

Soluzione: assicurati di chiudere tutte le zip prima di avviare un ciclo di lavaggio. E lava a mano tutti quegli indumenti con accessori in metallo, soprattutto se appuntiti.

2. Sostituire i tubi della Lavatrice

Immagina di svegliarti in una casa allagata…Con il tempo i tubi (di carico o scarico acqua) si possono deteriorare fino a provocare perdite. Controllare periodicamente lo stato dei tubi può evitarti spiacevoli sorprese, e soprattutto di dover asciugare le perdite della tua lavatrice.

Soluzione: Assicurati di sostituire il tubo ogni tre o al massimo cinque anni.

3. Non usare troppo Detersivo

Sapevi che usare troppo detersivo in realtà non ti aiuta a rendere i tuoi vestiti più profumati e puliti? Per lo sporco ostinato non basta usare più detersivo, anzi serve pre-trattare e usare la giusta dose. Usare detersivo in eccesso può lasciare aloni e macchie sui vestiti. La tua lavatrice dovrà anche usare più energia, per poter eliminare il detersivo residuo sui capi. Questo lavoro extra danneggia la pompa e il motore.

Soluzione: Controlla la durezza dell’acqua e usa la quantità di detersivo conforme. Le quantità da usare sono spesso indicate nelle confezioni dei detergenti, calcolate secondo la diversa durezza dell’acqua, espressa in (°F). Il tuo fornitore d’acqua dovrebbe essere in grado di informarti circa il livello di durezza nella tua area. Puoi anche usare un decalcificante

4. Non Lasciare panni bagnati nella Lavatrice

Lasciare i capi ancora bagnati nel cestello della lavatrice non è una buona pratica per i tuoi capi, in quanto può contribuire alla formazione di muffe. Inoltre, può creare cattivi odori e comportare danni alle parti elettroniche.

Soluzione: Assicurati di rimuovere i panni appena dopo ogni lavaggio, e di lasciare la porta della lavatrice aperta al fine di far cambiare aria all’interno del cestello.

5. Pulire la tua Lavatrice

Dopo essere in uso per parecchio tempo anche la tua lavatrice ha bisogno di essere pulita altrimenti i tuoi capi non verranno più così puliti come una volta. Detersivo, calcare e altri residui si possono sedimentare nella lavatrice rendendola ‘sporca’.

Soluzione: una appropriata e regolare manutenzione della tua lavatrice comporta un miglior risultato di lavaggio con meno spesa. Decalcifica e una pulisci spesso la tua lavatrice, soprattutto nella guarnizione dell’oblò e nel cestello.

Samsung Lavatrice Panoramica sul codice di errore

LAVATRICI SAMSUNG, funzioni di errore

Quando si verifica un errore, il rumore allarme suona e il codice di errore visualizzato nella finestra del programma. Qui di seguito è una serie di codici di errore si può o non si può vedere per il modello di Samsng Lavatrice. Gli errori vengono visualizzati come lampeggiano in O.5 intervalli di un secondo fino a quando lo stato di errore è scomparso. In questo caso, tutti i dispositivi di azionamento sono disattivati ​​finché l’errore viene azzerato.

1. FORNITURA ACQUA ERRORE – Display 4E spettacoli.

Errore di alimentazione dell’acqua si verifica quando il livello di frequenza l’acqua non mostra le modifiche più di 100Hz o l’acqua non è fornita al livello dell’acqua preimpostato dopo 10 minuti o più al momento della fornitura di acqua iniziale. Lo stato di errore può essere cancellato girando l’interruttore POWER e riaccenderlo.

2. ERRORE SCARICO ACQUA – Display 5E spettacoli.

5E viene visualizzato se il livello dell’acqua frequenza rilevata è di 25 kHz o meno nella fase iniziale del ciclo di rilevamento UNB. L’errore di acqua di scarico può essere cancellato girando POWER SW OFF e quindi su ON.

3 OVER-FLOW ERRORE -. Display mostra OE.

Over-flow errore si verifica quando il livello dell’acqua è troppo alto. Quest’ultimo può essere cancellato ruotare l’interruttore POWER su OFF. L’acqua viene scaricata prima di interruttore POWER su OFF. La vasca viene drenato per 2 minuti, se una frequenza superiore a 25 KHz viene rilevato.

4 ERRORE SQUILIBRIO -. Display mostra UE.

Carico del bucato è sbilanciato, manualmente allentare eventuali indumenti annodati.

Se un solo elemento di lavaggio di, ad esempio un accappatoio o jeans, il risultato finale della centrifuga potrebbe non essere soddisfacente e un messaggio di errore UE verrà visualizzato sul display. Errore di squilibrio viene cancellata da interruttore POWER su OFF e quindi su ON.

5 Riscaldatore ERRORE ACQUA -. Display mostra HE, HE1.

HE, HE1 viene visualizzato se la temperatura dell’acqua aumenta di 7 C o più in 1 min o 2 C o inferiore a 20 minuti dopo il processo di riscaldamento è stato avviato. L’errore può essere cancellato ruotare l’interruttore POWER su OFF.

6 Pressione ERRORE ACQUA SWITCH -. Display visualizza 1 E.

* Segnale di frequenza generata LIVELLO ACQUA (WIL) SIW (KHz)

Normale = Livello anomalo W / L di frequenza

Low Level = 30.00 Khz

Ad alto livello = 15.00 Khz

Se lo stesso segnale viene rilevato per più di 5 secondi, si tratta di un errore di PRESSOSTATO. Quando l’errore è la pompa di scarico funzionerà per 3 min. e il display visualizza 1 indica un errore di pressostato.

7. TEMPERATURA ACQUA ANORMALE ERRORE-Il display visualizza cE.

Ad esempio, se la temperatura dell’acqua è di 50 C o più, durante un ciclo delicato o di lana.

Al momento della fornitura di acqua iniziale, se la temperatura dell’acqua non è appropriata, il display mostrerà cE. Questo errore può essere cancellato da interruttore di alimentazione.

8 ERRORE PERDITA ACQUA -. Display mostra 11 E.

Perdita acqua errore si verifica quando l ‘acqua naturale, (per perdite) dopo inizia il programma di lavaggio.

9. ERRORE Termistori – Il display visualizza tE.

Questo errore si verifica quando il circuito termistore è anormale o una tensione di O.2v o sotto o, 4.5V e sopra viene rilevato. Questo errore può essere cancellato da interruttore POWER su OFF.

10. MOTORE ERRORE LIMITAZIONE – Il display visualizza 3E.

Sensore di Hall è rilevata ogni 5OOms. 1 secondo dopo motore inizia a lavorare.

Se i dati del sensore Hall è inferiore a 2 (2RPM), il motore di lavaggio si ferma immediatamente.

Durante il lavaggio e il risciacquo quando una restrizione del motore viene rilevata, il motore si ferma e poi procede alla successiva azione portata d’acqua. Se il motore smette di funzionare e questo avviene in una direzione dieci volte, errore “3E” viene visualizzato.

Durante la disidratazione. Quando una restrizione motore viene rilevato il motore si arresta e poi ritorna alla fase iniziale del ciclo di disidratazione squilibrio sensing. Dopo dieci volte, errore “3E” viene visualizzato. Quando il motore viene detto di smettere a causa di una funzione operativa, nessun errore viene visualizzato.

Interruttore di alimentazione OFF può eliminare l’errore di restrizione del motore.

11 SOVRACORRENTE ERRORE -. Display 8E spettacoli.

IPM segnale di guasto (questo è causato dal sovraccarico del MICOM INTO durante l’azione del motore).

IPM: modulo di alimentazione integrato. La IPM controlla il motore.

Se il guasto (segnale basso) avviene da rilevare anche una sola volta nel corso della fase di lavaggio / risciacquo, il motore si ferma immediatamente. Tuttavia, durante la fase di disidratazione è il segnale da rilevare, quando il numero di segnali legge più di 6 per 500ms durante l’azione di ciclo di lavaggio o risciacquo.

Se il motore smette di funzionare, in una direzione dieci volte, errore “8E” viene visualizzato.

Durante la disidratazione, quando viene rilevato il sovraccarico, il motore smette di funzionare in una volta e poi si ripercuote alla fase iniziale della disidratazione squilibrio sensing. Quando il feed back è occcurred due volte, errore “8E” viene visualizzato durante la disidratazione squilibrio rilevamento, nessun errore avviene per rilevamento sovraccarico. Quando accade più di 800rpm, il processo viene interrotto obbligatoriamente. Interruttore di alimentazione OFF può eliminare l’errore di sovraccarico.

Componenti del sistema di lavaggio di ricambio Samsung

Sembra che siamo tutti vivendo gli stessi problemi con i codici di errore di Samsung così lascia vedere se siamo in grado di risolvere che con un aggiornamento.

Facciamo posto la nostra lavatrice in modalità di prova.

TEST MODE

1. Modalità di test di guida Vano

A. Tenere premuto il tasto “1” e “2” contemporaneamente i tasti e poi premere il pulsante POWER “4”.

(Lampade interi accende e mostra ora mostra “t1” dopo 3 secondi.)

B. Il vano di guida può essere testato quando si preme a destra “3” tasto dopo aver inserito

nella fase iniziale della modalità test.

• Driving Test Vano

Prelavaggio VALVOLA (0,3 sec) → OFF (0,3 sec) → VALVOLA FREDDO ON (0,3 sec) → [OFF (0,3 sec) →

VALVOLA CALDO SU (0,3 sec): OPZIONE] → OFF (0,3 sec) → valvola di lavaggio ON (0,3 sec) → OFF (0,3 sec) →

MOTORE Pompa ON (0,3 sec) → OFF (0,3 sec) → motore sinistro (0,5 sec) → OFF (0,5 sec) →

MOTORE destro (0,5 sec) → OFF (0,3 sec) → RELAY HEATER ON (0,3 sec) → OFF (0,3 sec) → PORTA APERTA

(Funzione continua quando la porta è chiusa)

2. TERMISTORE TEST MODE

A. Tenere premuto il tasto “1” e “2” contemporaneamente i tasti e, quindi premere POWER S / W “4”.

(Lampade interi accende e mostra mostra “t1” dopo 3 secondi.)

B. Premere il tasto “1” e il display visualizza “t2”

C. Premere il tasto “3” e il display visualizza la temperatura interna della vasca.

Solo per provincia di Bergamo, Brescia, Lecco.

Promo per provincia di Bergamo, Brescia, Lecco.

Consegna su appuntamento con installazione curata da personale tecnico ed eventuale ritiro del tuo usato GRATIS (tutto compreso nel prezzo del prodotto)
solo per pochi giorni